CONOSCENZA, SCIENZA, COSCIENZA

Al contrario di quello che si crede, non tutti sono pronti ad intraprendere un Cammino Serio, e quindi preferiscono affacciarsi a Cammini Leggeri e Superficiali, molto spesso più inerenti alla “Psicologia” che non alla “Spiritualità”, in quanto cercano soluzioni per risolvere loro problemi personali ed interiori, come se fosse quello l’obiettivo di un cammino spirituale, quando invece quelle sono cose che accadono come dirette conseguenze collaterali alla crescita spirituale, che però verge principalmente su altri fronti, molto meno materiali e terreni. Spessissimo i percorsi preferiti e scelti da chi si illude di aver, o voler, fare cammini dove non ci sono sforzi, senza Dogmi e né Dottrine, e senza Critiche, Giudizi e Rimproveri, e dove ognuno li può intraprendere con le modalità che ritiene utili, portano solo a risultati fallaci e poco efficaci, anche se sono tantissimi che a causa dell’effetto placebo ed illusorio, dovuto alla soddisfazione dell’aver fatto alcuni passi del cammino, si immaginano di aver fatto chissà che cosa, quando invece hanno solo compiuto i livelli di entrata e lì si sono fermati, perchè l’obiettivo accattivante dei percorsi facili, è proprio quello di spacciare i livelli base per la Meta. Scambiando spesso il Conoscere con il Provare ed il Praticare. Tre elementi che secondo me devono coesistere e non certo cozzare. Un vero cambiamento si effettua, non di certo mantenendo i propri difetti o alleggerendoli, ma eliminandoli e distruggendoli, in quanto si “Rinasce”come Persone Nuove. Ora proviamo a pensare quanto possano essere utili i percorsi basati esclusivamente sulle letture, come va di moda oggi, senza effettuare né pratica e né vera esperienza diretta?! Servono a niente, ma solo a farci dire che abbiamo letto quel libro o quell’altro, e quanto era bello leggerlo, perchè diceva cose che ci sono piaciute, mentre se dice cose che non ci piacciono, allora diventa un brutto libro. Leggere va benissimo ed è una cosa bellissima, tramite la quale impariamo tante cose, così come il vedere un filmato, o più filmati, e possono fungere da punti di partenza, e possono accompagnarci nel cammino, ma non confondiamo il leggere libri, o il vedere Video, con l’aver intrapreso un Cammino. 🙏 🙂 ❤

Chiarissimo che se vediamo degli errori proviamo a rimediare a quelli, ma teniamo anche conto di 5 fattori:

1) Non tutti si rendono conto di aver commesso errori, e quindi non fanno nulla per rimediare a quegli errori.

2) Nel momento in cui sviluppiamo l’appartenenza all’Anima Unica, non esistono più i concetti di “Estraneo”, in quanto riteniamo tutti nostri Fratelli e Sorelle, quindi non ha più senso dire “Tu Non Mi Conosci”, anche perchè stiamo parlando di Dinamiche Spirituali Universali, non è che cambiano da persona a persona in base al suo vissuto.

3) Più ci identifichiamo con il nostro passato e più sviluppiamo Dinamiche Egoiche, di conseguenza, una Persona Nuova, ha effettuato una “Rinascita”, non importa quale sia stata la sua vita fino a quel momento, conta quello che sta diventando e quello che sarà domani.

4) Quelli che in genere chiamiamo “Guide”, “Insegnanti”, “Maestri”, non sono delle persone presuntuose che credono di aver capito tutto della vita, e quindi dispensano Saggezze che ignorano, ma sono persone che hanno vissuto delle esperienze spirituali profonde, e queste esperienze fanno si che esse possono insegnare e dare consigli mirati e ponderati, certo potranno fare male, e magari non saremmo neanche d’accordo con quanto ci stanno dicendo, ma queste cose non inficiano la veridicità e l’efficacia delle loro affermazioni e dei loro insegnamenti.

5) Chiaro, non è che tutti coloro che si dichiarano “Maestri” lo sono sempre per davvero, per essere definiti tali, devono dimostrare prima di tutto di esserlo, altrimenti questi si che sono solo dei presuntuosi ciarlatani. Certo è anche però, che non tutti i presunti Allievi possono considerarsi dei veri Allievi, questo sta ai Maestri deciderlo.

Ho notato che sempre più spesso mi capita di incontrare persone che affermano di fare le cose in base al loro “Sentire” e non vorrebbero agire diversamente da quanto “Sentono”, ed altrettanto spesso vedo venire contrapposto il “Sentire” alla “Logica”, chiaro per come la vedo, “Logica” e “Sentire” sono due elementi contrapposti, e spesso mi si viene accusato di essere troppo logico e poco di cuore, ma purtroppo per questi accusatori, a canto mio sarà sempre la “Logica” a vincere sul “Sentire”. Qui entra in scena il rapporto tra “Mente” e “Logica”, ci sarebbe veramente moltissimo da dire e spiegare, a proposito, perchè molti credono che “Mente” e “Logica” sono Nemici dell’Anima, per questo enfatizzano il “Sentire”, però non è proprio così, quando si parla di “Logica” non si sta intendendo la fredda misurazione dell’intelletto, in grado di esaminare solo quello che vede, chiaro che quella sarebbe sbagliata, in quanto metterebbe da parte l’Anima, che però dal canto suo nulla ha a che vedere con il “Sentire”, ma agisce tramite il “Percepire”, perchè i segnali Spirituali dell’Anima, noi non li Sentiamo, ma li Percepiamo, differenza sottile però essenziale. Quando si parla di “Logica” in contesti Spirituali, si fa riferimento alla Logica/Analitica di Aristotele, che come viene ovvio da dedurre, si tratta di una fonte Filosofica, cioè della Vera ed Autentica fonte da cui deriva ogni altro tipo di Logica, sia Antica che Moderna, ed in ogni ambito, e non della mera Speculazione Cerebrale, soggetta ad Illusioni. Il “Sentire”, infatti, è troppo Relazionato ai Sensi, per essere inerente a qualcosa di Spirituale, anche se ormai tutti se la sono messa in bocca ed in testa la frase “Agisco In Base Al Mio Sentire”, come se in tutti questi secoli, l’Agire in Base al Proprio Sentire, abbia fatto evitare Disagi e Danni a Qualcuno, quando invece Ne è quasi sempre Stata la Causa Principale di quei Danni. 😉 ❤

1) I Livelli della prima fase, chiamati anche Livelli Principianti, sono Livelli di Accettazione e Riconoscimento.

2) I Livelli della seconda fase, chiamati anche Livelli Intermedi, sono Livelli di Rivoluzione e Cambiamento.

3) I Livelli della terza fase, chiamati anche Livelli Illuminati, ma anche Livelli di Continuità, sono Livelli di Evoluzione e Perfezionamento.

Se vogliamo davvero fare esperienza e crescere all’interno di un cammino spirituale autentico, allora cerchiamo di avere la mente libera da False Convinzioni, Luoghi Comuni, Prese di Posizione, e Frasi Fatte.

Si tratta di una visione un tantino faziosa quella che immagina un Credente, automaticamente come un Sempliciotto Superstizioso ed Ignorante. In realtà, l’essere Credenti non inficia nessun tipo di Ricerca Spirituale, tanto meno il Fare Esperienza, e non implica affatto anche l’essere poco Curiosi, non porsi Domande, od il non aprirsi a nuove Prospettive. Tanti Credenti sono anche Medici e persone di Scienza. Non capisco le accuse che fanno, in genere, certi Atei ai Credenti, perchè se uno è Credente, ma logico ed intelligente, e compie le sue scelte ponderandole, allora da chi dovrebbe farsi manipolare? Cosa dovrebbe manipolarlo? E’ vero che tanti Credenti si rivelano Ottusi, ma questo è insito nel loro approccio all’esistenza come Persone, non c’entra l’essere Credenti o Atei, o Agnostici, ecc. Così come non è affatto vero che l’essere Atei, rende quella Persona automaticamente Aperta, Curiosa ed intelligente. Un sincero Dibattito tra Atei, Agnostici, e Religiosi è possibile, ma tutto Dipende dal Livello di Supponente Superiorità Intellettuale da parte dei Conversanti, sia Atei che Religiosi, che Agnostici, è sufficiente questo per avere un sano e costruttivo Dialogo. 🙏😊💖

1) Conoscenza, con Essa Impariamo a Comprendere ed Acquisire Informazioni e con Esse Facciamo Esperienza.

2) Scienza, con Essa Possiamo Amplificare l’Esperienza di Ciò che Abbiamo Compreso ed Acquisito e quindi Dimostrarlo.

3) Coscienza, con Essa Rendiamo Nostra quella Esperienza e quelle Nozioni ed Informazioni, Trasformando il Tutto in Concetti Assimilati.

E’ una errata convinzione tutta moderna quella del fatto che molti credono che più cresci spiritualmente e tutto ti diventa più facile, e tutti ti amano per la tua crescita. Grande sbaglio dovuto ad una vera e propria fandonia, in realtà più si cresce spiritualmente e più diventa difficile il percorso da compiere, e non tutti ci riescono, in troppi si fermano a metà cammino senza inoltrarsi, e stesso discorso per il fatto che tutti ti amano, dove starebbe scritta questa cosa? Anzi, più cresci e più diventi consapevole, e più gli altri ti vedono come nemico, in genere, diventi pure scomodo, in quanto sei la rappresentazione lampante dei loro limiti, e mostrandoglieli in faccia, con le tue parole ed i tuoi gesti, finiscono per odiarti. Basta vedere cosa è accaduto ai grandi mistici del passato, Gesù è stato crocefisso, Krishna è stato trafitto da una freccia, e del Buddha si dice che sia stato avvelenato. Per riuscire a percorrere un Cammino Spirituale ci vogliono Apertura Mentale, Dedizione e Sacrificio, chi crede di poter Riuscire Senza Far Niente, Senza Impegno, Dogmi e Dottrine, così come Senza né Giudizi e né Rimproveri, quindi evita Messaggi ed Insegnamenti, egli inconsapevolmente, sta solo aprendo la porta all’Illusione. Certamente sarà amato da chi lo apprezza e percorre la sua stessa linea, ma chi si illude di poter essere seguito ed amato da tutti, come naturale conseguenza della crescita, pensa male. 😉 🙏💖

Livelli Esperienziali di Entrata, di Illuminazione e di Continuazione

1) Ignaro / Ignoranza

2) Principiante / Principio

3) Accettato / Accettazione

4) Consapevole / Consapevolezza

5) Cosciente / Coscienza

6) Distaccato / Distacco

7) Illuminato / Illuminazione

8) Espanso / Espansibilità

9) Universale / Universalità

10) Infinito / Continuativo

Descrizione dei Livelli Esperienziali dal Primo al Decimo

1) Ignaro / Ignoranza / Ignorante

Si tratta di un Individuo che non è venuto a Conoscenza dell’Esistenza di nessun Percorso Filosofico/Spirituale, oppure anche se conoscendone l’esistenza, non vi si è mai approcciato seriamente.

2) Principiante / Principio / Precedente

Si tratta di un Individuo che oltre ad essere venuto a Conoscenza dell’esistenza di un qualsiasi Percorso Filosofico/Spirituale, ha deciso di Intraprenderne il Cammino, o comunque, di Approfondire la sua Conoscenza sui suoi Princìpi, sugli Insegnamenti, sui Messaggi, e sulle Pratiche adottate al suo interno.

3) Accettato / Accettazione

Si tratta di un Individuo che è riuscito a comprendere quello che è Realmente, al di fuori di ogni Condizionamento.

4) Consapevole / Consapevolezza

Si tratta di un Individuo che è riuscito a comprendere le Dinamiche Esistenziali nella loro forma più Vera ed Autentica.

5) Cosciente / Coscienza

Si tratta di un Individuo che è riuscito oltre a rendersi conto dell’Esistenza delle Vere Dinamiche Esistenziali, anche ad Intraprendere un Percorso Evolutivo, Vivendo le Stesse.

6) Distaccato / Distacco

Si tratta di un Individuo che è riuscito a Distaccarsi da ogni Gancio e Condizionamento Emotivo, quindi a creare il proprio Equilibrio.

7) Illuminato / Illuminazione

Si tratta di un Individuo che è andato oltre ogni Dinamica Emotiva, ma che ha anche Superato il concetto di Equilibrio, sposando l’Esatto.

8) Espanso / Espansibilità

Si tratta di un Individuo Illuminato che non si adagia sugli allori dell’Illuminazione, ma preferisce adottare il concetto di Conoscenza, Infinita, tramite la quale continua la sua Ricerca Interiore ed Esteriore, oltre che la Divulgazione.

9) Universale / Universalità

Si tratta di uno stato Animico in cui ci si sente parte del Cosmo e dell’Universo Circolare e Circostante.

10) Infinito / Continuativo

Si tratta di uno stato Animico in cui ci si rende conto di Ogni Cosa, oltre l’Equilibrio, oltre il Bene, oltre il male, oltre la Vita, ed oltre la Morte.

Credo che debba finire una volta per tutte questa cosa della “Spiritualità Personale”, in cui non può interferire nessuno, perchè un “Estraneo” e quindi “Non Conoscendomi” egli “Non Sa Nulla Della Mia Vita”, anche perchè, come abbiamo detto e cercato di spiegare sopra, stiamo parlando di Dinamiche Spirituali Universali, non è che cambiano da persona a persona in base al loro Vissuto Personale, e più ci identifichiamo con il nostro passato e più sviluppiamo Dinamiche Egoiche, di conseguenza, una Persona Nuova, ha effettuato, o sta effettuando, una “Rinascita”, quindi, non importa quale sia stata la sua vita fino a quel momento, conta solo ed unicamente quello che sta diventando e quello che sarà domani. Fino a quando si Continuerà a Ragionare in questo Modo, Continuando a Considerarsi come Individui a Sè Stanti, e non Parte di una Comunità, come Tante Cellule dello Stesso Corpo, come invece si Dovrebbe Fare, dato che Questo Siamo in Realtà, davvero mai si Riuscirà ad Oltrepassare i Livelli di Entrata, i quali Sono i più Semplici, poi Arrivano quelli Difficili, e Questi vanno Decisamente Oltre l’Accettazione, ed in Quelli Non Ci Sono Mezze Misure O Delicatezze Che Tengano. 🙂 🙏💖

( Mike Dalex Mozod )

Lieviti… E loro danni (cit.)

I lieviti sono DANNOSI per l’organismo umano – è una flora FUNGINA e non batterica, che sintetizza le tossine e avvelena il corpo. I funghi sostituiscono la microflora intestinale con quella acida, di lievito, inadatta per la normale digestione e l’assorbimento del cibo.. Tutti i prodotti contenenti lievito sono molto pericolosi per la salute.
I lieviti sono i funghi, – esseri estranei al corpo (immagina che il fungo viva nel tuo corpo…) I lieviti durante la cottura muoiono, ma le loro spore no; sono in grado di penetrare nel flusso sanguigno, il che significa, in qualsiasi organo; nel processo della loro vita rilasciano le micotossine, cosi la microflora simbiotica (sana) si inibisce e si sviluppa quella patogena. Il corpo diventa facilmente accessibile a batteri e virus estranei; vengono create le condizioni ideali per lo sviluppo delle cellule tumorali..