Il dispotismo obnubilato

Il problema oggi è questo: l’imposizione di restrizione fossilizza e mette in stallo le risorse umane, a favorire invece solo quelle di pochi detentori. In questa maniera non ci sarà mai progresso o cambiamento e nemmeno cultura ma solo monodimensionalitá coatta e adeguazione grigiopaca anziché espressione poliedrica e fantasmagorica. Il respiro di ogni individualità è assoggettato e modulato dall’economia usuraia e immobilizzante e protezionista di quell’1% che ad oggi sguazza nell’antichissimo gioco di illusionismo massifico globale.
L’illusionismo bancario, il dispotismo obnubilato lo definirei