Vegan Power: intervista alla bodybuilder Rosalinda Iodice

Rosalinda Iodice

-Ciao Rosalinda, iniziamo questa intervista con il momento più importante della vita di una persona vegan: la “conversione” ad una dieta non crudele. Quando è avvenuta per te?

Ho sempre amato gli animali, ma come tanti ahimè non sono mai riuscita a capire che stavo facendo una folle discriminazione, soprattutto in virtù del fatto di essere completamente succube ed assoggettata alla cultura dei mass-media prima e a quella culturistica poi… devo dire grazie a Facebook che nel 2009 mi ha letteralmente sbattuto in faccia la realtà dei fatti, ed essendo io una persona sensibile ma molto razionale non ho potuto chiudere gli occhi; un brutto lutto avvenuto in concomitanza ha letteralmente squarciato il mio cuore permettendo così alle nuove sensazioni di entrare e sconvolgendo totalmente la mia vita.

– Quali sono le difficoltà che hai incontrato nella tua scelta di non mangiare più animali?

Non ho avuto difficoltà se non il muro che ti pone dinanzi la società ed il dover interagire con persone che mangiano i tuoi amici animali.

– Come sai ci sono pregiudizi sull’alimentazione ce segui. Dicono che le persone vegan siano deboli e poco in forza. Dalla tua forma fisica non si direbbe. Com’è impostata la tua dieta?

Questa domanda pone l’accento su alcuni aspetti tecnici alimentari che tralascio per non essere prolissa, posso affermare con certezza però che la mia alimentazione basata soprattutto su frutta, verdura e pochi alimenti proteici come la soia sono stati per me un elisir di forza e vitalità.

– Da bodybuilder, hai avuto difficoltà a praticare questo tipo di sport senza proteine animali?

In realtà non mi sento più una bodybuilder,o meglio non lo sono più,anche in ambito sportivo il mio atteggiamento mentale è cambiato, non mi interessa più costruire il corpo così come definizione vuole,bensì mi alleno per cercare il connubio perfetto anima-mente-corpo, in questo senso la nuova alimentazione ha solo giovato in ogni aspetto,miglioramento delle prestazioni, aumento della forza e della resistenza, un vero doping naturale!.

Rosalinda Iodice

– Qual è la reazione delle persone che incontri nello sport quando sentono che non mangi carne, pesce e derivati animali?

Ovviamente la reazione dei miei colleghi sportivi in primo momento è l’incredulità,poi il dubbio ed infine la costruzione di un insormontabile muro di luoghi comuni e falsi miti; d’altronde lo sanno tutti che i muscoli crescono mangiando muscoli ed i capelli crescono mangiando capelli!.

– Qual è il tentativo di abbordaggio da parte di un uomo onnivoro che più ti ha fatto ridere?

In realtà faccio poca vita sociale,mi divido tra il lavoro in palestra e la mia famiglia umana e pelosa,dunque sono più “vittima”di complimenti che di abbordaggi veri e propri,per di più in palestra lo sanno tutti quanto è grosso mio marito(veg)!.

Rosalinda Iodice

– Qual è la tua opinione della società riguardo al trattamento degli animali?

Non ho più un’opinione riguardo alla società. Ho smesso di averla quando ho capito di essere una delle poche umane rimaste tra tanti robot.

– In Italia il numero di persone che abbandonano l’alimentazione carnivora è in continuo aumento: come vedi il futuro della popolazione vegetariana/vegana?

Penso che la vita purtroppo sia un bruttissimo gioco di equilibri. Male contro bene. C’è troppo business dietro,e tanto altro. Non permetteranno mai che i vegani superino di numero le loro pedine.

– Infine… Hai qualche messaggio animalista o consiglio dare ai lettori di Vegan LifeStyle?

Cosa posso dire agli amici veg se non “grazie di esistere!”