Perchè i gatti ci portano le loro prede?

Perché i gatti ci portano le loro prede? Perché hanno l’abitudine, per gli umani inconcepibile, di lasciare davanti la porta di casa le loro prede?
Se i vostri gatti hanno la possibilità di uscire in giardino o in uno spazio aperto, sicuramente sarà capitato che abbiate trovato sulla porta di casa una lucertola, un topolino, un uccello o un qualche tipo di insetto.

Il perché è da ricercare, molto probabilmente, nel comportamento che mamma gatta ha con i suoi cuccioli. Mamma gatta, come tutte le mamme del mondo animale, insegna ai propri cuccioli a sopravvivere; siccome il gatto ha un istinto da predatore, le lezioni di sopravvivenza includono anche quelle sulla caccia. Le lezioni si articolano in step successivi:

  1. mamma gatta porta una preda morta ai loro cuccioli per cibarsene: in questo modo gli sta spiegando che le prede servono per nutrirsi;
  2. mamma gatta porta una preda ancora viva e la uccide davanti ai loro cuccioli: gli sta mostrando come usare artigli e denti per finire la malcapitata preda;
  3. mamma gatta porta una preda viva ai loro cuccioli e lascia che ad ucciderla siano loro: è una sorta di esame per valutare l’apprendimento delle lezioni precedenti;
  4. infine, mamma gatta porta i suoi cuccioli con sè a caccia per una lezione “sul campo”.Perchè i gatti ci portano le loro prede?

Alla luce del fatto che i nostri mici ci considerano membri della famiglia, è molto probabile, quindi, che stiano cercando di insegnarci a cacciare, proprio come la mamma ha fatto con loro. Questo comportamento è più marcato nelle gatte sterilizzate che non possono avere figli e ci trattano come un surrogato!
Alcuni studiosi del comportamento felino sostengono questa teoria e, in più, sono convinti che i gatti ci vogliano far notare la nostra inettitudine, quasi come se ci volessero dire: “Umano non sei per niente un bravo cacciatore, per questo devo insegnarti come si fa!”.

Un’altra teoria afferma, invece, che le prede siano dei regali con cui il nostro micio ci vuole ringraziare. Un’altra ancora sostiene che per i gatti la casa in cui vivono sia un posto sicuro, e quindi ci portano le prede perchè sanno che non le faremo prendere da nessun altro gatto, che le terremo al sicuro per loro!
In tutti i casi, soprattutto per le prime due teorie, i gatti non andrebbero sgridati (come spesso facciamo); i nostri mici vengono disorientati dalla nostra reazione: in fin dei conti vogliono solo insegnarci o farci un regalo!
Per questo motivo, quando capita, bisognerebbe elogiarlo e fargli una carezza (per quanto difficile possa essere in tale contesto) e poi sbarazzarsi della preda in qualche modo.

[fonte]