NON VOLER NULLA – G Bogoni

Se non sai cosa vuoi, ti sembra di avere qualcosa che non va, di doverti chiarire le idee; quando invece capisci di non voler nulla allora ti senti un Illuminato.
Hai semplicemente eliminato il presupposto di dover volere qualcosa e sei passato da psichiatrico a santone, abiti davvero un Realtà che ti crei da solo.
E così adesso non vuoi nulla?
Non durerà a lungo: in mancanza di desideri tuoi, la tua mente inseguirà quelli degli altri.
I più generici, comuni, diffusi.
Sono sostenuti dall’energia individuale di milioni di persone e, per questo, hanno un potere magnetico su chi è non ha un proprio sogno.
Quando non vuoi nulla ti trovi in uno stato straordinariamente ricettivo, nel quale puoi davvero attrarre un futuro su misura per te, non sprecarlo lasciandoti sedurre da un desiderio comune. Tu non sei comune, nessuno è comune.
Non volere nulla è tutta potenzialità, il Mondo delle infinite possibilità che ti si offre.
Ma anche qualcosa che si esaurisce nel momento della tua scelta: quando decidi cosa vuoi non è più.
Perché non puoi sostenere per sempre il “non voler nulla”, a meno che tu non sappia gestire l’energia libera che ne consegue.
E questo pretende davvero capacità inusuali.