Lo strano caso delle (bellissime) “mele fantasma” in Michigan

No, non si tratta di una mela di vetro né la natura ha iniziato a produrre frutti trasparenti. Queste fotografie dal gusto fiabesco sono state pubblicate una settimana fa da Andrew Sietsema e sono il risultato di temperature invernali decisamente altalenanti e dell’arrivo inaspettato del vortice polare. Sietsema ha osservato lo strano caso delle “mele fantasma” durante la potatura dei meli nella regione occidentale del Michigan, e l’effetto è davvero ipnotico. “Immagino che da un lato facesse abbastanza freddo da impedire lo scioglimento del ghiaccio attorno alla mela, ma dall’altro abbastanza caldo da trasformare l’interno di quest’ultima in una vera e propria poltiglia”, racconta alla CNN.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Il meteorologo della CNN Judson Jones ha spiegato che la pioggia gelida che ha recentemente colpito il Michigan è la causa di questo strato ghiacciato sulle mele non ancora raccolte. Così, mentre iniziavano a marcire, la loro consistenza si trasformava gradualmente in una specie di succo, come spiegato a Forbes da un ex orticoltore. È quindi colato dal fondo del rivestimento in ghiaccio, dando vita ad una “mela fantasma” o “Jonaghost”, come battezzata da Sietsema.

Pur non trattandosi di un evento comune, Jones sostiene che questi involucri di ghiaccio si potrebbero trovare anche in altre aziende agricole del Ridge, la regione del Michigan con più alta concentrazione di meleti.

Fonti:

esquire.com

Delish.com