1° Festival sulla sostenibilità in Sicilia! Enna 25-30 Giugno 2019

 

ennafruttariana

Un Festival per entrare in contatto con sensibilità etiche a protezione e salvaguardia dell’ambiente e della valorizzazione dei territori storico-culturali ed archeologici del nostro Paese partendo dalle magnifiche realtà della città di Enna e dei suoi immediati dintorni, con nuove forme di nutrizione eco-sostenibili e salutistiche (per transizione dal veganismo al fruttarismo ) sperimentando nuovi orizzonti di gusto e con animalisti ed associazionismo pro ambiente che intendono proteggere e salvare gli animali, proteggere l’ambiente e per tanto educare ed indirizzare le persone al rispetto per ogni forma vivente, chiave necessaria per un processo virtuoso che porta ad invertire l’attuale deleteria tendenza che sta devastando il pianeta terra.

Un Festival per entrare in contatto con sensibilità etiche a protezione e salvaguardia dell’ambiente e della valorizzazione dei territori storico-culturali ed archeologici del nostro Paese partendo dalle magnifiche realtà della città di Enna e dei suoi immediati dintorni, con nuove forme di nutrizione eco-sostenibili e salutistiche (per transizione dal veganismo al fruttarismo ) sperimentando nuovi orizzonti di gusto e con animalisti ed associazionismo pro ambiente che intendono proteggere e salvare gli animali, proteggere l’ambiente e per tanto educare ed indirizzare le persone al rispetto per ogni forma vivente, chiave necessaria per un processo virtuoso che porta ad invertire l’attuale deleteria tendenza che sta devastando il pianeta terra.

L’evento è la giusta evoluzione dell’ultimo creato dal Cefi (Comitato etico fruttariano), il Comune di Milano e la Provincia di Milano tenutosi c/o il Centro Shaolin di via Teglio a Milano e che ha avuto un grande successo anche per visibilità ed affluenza: il Festival Sostenibile Fruttariano (17-19 novembre 2017).
In quella occasione , così come accadrà per questo evento, oltre a numerose degustazioni di cibo Fruttariano sia cotto sia raw, si è avuta la possibilità di entrare in contatto direttamente con produttori di frutta, cosmetici, abbigliamento, accessori, energia elettrica green, riciclo e si è assistito a divertenti show cooking tenuti da chef Fruttariani ed anche incontri informativi e tavole rotonde con esperti del settore, medici, nutrizionisti, filosofi, scrittori, economisti, ricercatori.
Non sono mancati allora e non mancheranno anche per questo evento dibattiti su temi etici ed economici e performance artistiche e musicali di artisti noti e sensibili alle tematiche proposte.

 

 

 

TESTIMONIAL:

Loredana Cannata

Madrina e testimonial del festival

Attrice cinematografica e teatrale, vegana è anche un’attiva animalista.

Da sempre alterna il suo lavoro di attrice alla sua passione civica, perché da molti anni è un’attivista, su vari fronti. È presidentessa dell’associazione “Sesto Sole”, attraverso cui porta avanti progetti di salute presso le comunità indigene zapatiste del Chiapas, nel sud del Messico. Nel 2003 è autrice e regista del documentario Insurgentes, dedicato alla resistenza zapatista. Nel 2006 è produttrice ed interprete di un altro documentario sulla lotta zapatista e sulla cooperazione dal basso e per il basso intitolato L’alba del Sesto sole.

Articolo suggerito: Il sesso, il veganismo e la politica spiegati (bene) da Loredana Cannata

 

Daniela Poggi

Testimonial

Valente attrice di teatro, televisione e cinema. Ambientalista e vegana.

Nel 2001 Daniela Poggi è stata nominata “Goodwill Ambassador” dell’UNICEF-Italia per sensibilizzare e
coinvolgere l’opinione pubblica sui problemi dell’infanzia, testimoniando e promuovendo con il suo impegno nel
mondo della cultura e dello spettacolo la solidarietà e il sostegno alle iniziative dell’UNICEF.

Silvia Bianco

Testimonial

Attrice Hard e blogger vegana.

“Diventare Vegan è stata la scelta migliore della mia vita. Una scelta dettata dall’amore verso gli animali, poichè la sofferenza causata a qualsiasi essere vivente è un’ingiustizia crudele, senza senso, inutile e dannosa. Lo stile di vita vegan è senza rinunce sia in termini di alimentazione sia in termini di vita sociale e contribuisce al nostro benessere psico-fisico.
L’alimentazione vegan è l’unica via più ecosostenibile che abbiamo per salvare la Terra e il genere umano, riducendo l’impatto ambientale, evitando sprechi e contribuendo alla riduzione della povertà.
Essere vegan è semplice, naturale e non ha appartenenza ad uno specifico credo politico, religioso o classe sociale.
Arricchire il nostro spirito e corpo di amore e serenità con uno stile di vita vegano lo dobbiamo a noi stessi e a quel dono prezioso che si chiama Vita, in tutte le sue forme.”

Silvia

[FONTE]

Presentazione del libro “Disobbedienza vegana” a Mestre

Tempo di lettura stimato: 1 minuto
 

presentazione-disobbedienza-vegana-mestre-19-1-2019-630x354
Sabato 19 gennaio 2019 alle 16,30 a Mestre (VE) si terrà un incontro di presentazione del libro “Disobbedienza vegana. Ovvero il veganismo come potrebbe essere” con Adriano Fragano in occasione di un duplice incontro letteraio organizzato dal Gruppo Veganzi, di seguito il loro testo:

Il Gruppo Veganzi è lieto di invitarvi alla presentazione di due nuovi saggi: “Disobbedienza vegana” Di Adriano Fragano e “Oltre l’antropocentrismo” di Monica Gazzola e Roberto Tassan.

Alle 16:30 ci sarà la presentazione di “Disobbedienza vegana”; alle 17:30 un piccolo buffet 100% vegetale; alle 18:00 la presentazione di “Oltre l’antropocentrismo” (solo con l’autrice M.Gazzola).

Ci sarà il tempo necessario per parlare dei contenuti dei due libri e confrontarsi con gli autori.
Per il buffet è gradita la prenotazione (contributo minimo richiesto 5 euro a persona).
Il Piccolo Teatro Fuoriposto è facilmente raggiungibile a piedi dalla stazione dei treni di Mestre.

Siete tutti invitati! Vi aspettiamo!

Gruppo Veganzi (veganzi@libero.it)

Per maggiori info: www.facebook.com/events/349146869000196

[FONTE: Veganzetta.org]