Di amori veramente riusciti, a esser generosi, ce n’è uno su un miliardo.
La cronaca ci parla quotidianamente di coglioni che credono di essere i proprietari dei genitali dell’altro. Non è questo che genera il femminicidio cui stiamo assistendo? Quanti uomini uccidono perché si sentono rifiutati? Vogliamo chiamarlo amore?
Quell’uno su un miliardo si verifica quando due stature di altissimo livello si incontrano. C’è un malinteso intorno all’amore e al sesso. Troppi credono che sia un sentimento che esplode in una forte tensione sessuale e dopo un po’ scema. Ma quella è un’infatuazione, un abbaglio.
Anche l’orgasmo è un momento più complesso di una semplice eiaculazione, è la prova generale dell’abbandono del proprio ego.

Franco Battiato

“Un Uomo in equilibrio con lo Spirito della Natura è un Uomo in equilibrio con se stesso” Marco Priori

La malattia è un dono del cielo. Mai deve essere temuta, sempre deve essere apprezzata come benèfica.

Quanto sono calunniati i microbi, puoi starne certo. Un microbo è una sòrta di becchino somatico, il suo lavoro è quello di rimuovere ciò che è morto fra le cellule.

[…]Il pericolo in tutte le malattie sta nel rimedio e non nel disturbo. Lasciata sola, la malattia curerebbe sé stessa, tramite l’istinto del malato. Ma la razza umana è una razza di ficcanaso. Certe classi altamente rispettate hanno effettivamente ridotto l’ingerenza a scienza, e ci si guadagnano da vivere. Come gli avvocati, che interferiscono tra uomo e uomo ; i medici, che interferiscono tra Uomo e Natura ; e i predicatori, che interferiscono tra Uomo e Dio.

Quindi, abbiamo la nostra “amara medicina” — della terapía e della teología, con la pretesa che peggiore è il sapore di una cosa e meglio è, e la dobbiamo ingoiare per nessun altro motivo concepibile, se non che non lo vogliamo.

Edward Earle Purinton

Welcome back Marx

Che cosa è il comunismo? Bho… non lo so e non mi interessa (firmato Marx) perché è di là da venire… quando verrà sapremo di che cosa si tratta… vediamo qui la radicale funzione antiutopistica… “mi rifiuto di disegnare i confini della società futura, sono interessatissimo a disegnare i confini della società presente per cogliere l’elemento dinamico che porterà al superamento…”
un aspetto fondamentale di M. ed E. è l’idea che questo moto oltre ad andare dal peggio verso il meglio sotto il profilo delle condizioni economiche generali, sia anche un moto che va dall’oscurità verso la chiarezza… questa operazione di demistificazione che fanno marx ed engels nel manifesto anch’essa va interpretata in chiave storicistica ovvero: la chiarezza della storia è qualche cosa che è portata dalla storia stessa . Infatti anticamente , ad esempio nel medioevo i rapporti di potere non erano così evidenti… (palesamento) c’erano i monarchi per diritto divino… si pensava che le aristocrazie avessero un potere naturale, e comunque il loro dominio non era di tipo economico ma di tipo morale, religioso , giuridico… infatti nella società dell’antico regime la definizione dei gruppi sociali è di tipo giuridico, non è economica, sono i nostri A.Smith e Ricardo e tanti altri ovviamente che ridisegnano la società per gruppi mediante un rinvio alla economia e alla sociologia, ma questo avviene, dice MARXENGELS perché l’evoluzione stessa sta portando a questa cosa. Tant’è vero che il potere sarà sempre più costruito sull’esplicito dominio economico e non sul suo travestimento (religioni, ecc.) : il progresso squarcia i veli… come il velo di maya
che nasconde la realtà: e qual è la realtà? Che le gerarchie sociali sono stabilite non dalla religione né dal diritto, ma dall’economia.
Quando il percorso sarà completato, cioè quando il capitalismo sarà pienamente dispiegato, cosa che sta avvenendo e avverrà domani, allora tutti vedranno la verità e cioè che la società è dominata da 4 sfruttatori… perché tutte le motivazioni religiose, etniche, antropologiche saranno venute meno e soprattutto gli sfruttatori si dimostreranno veramente 4, per quelli che sono. Perché nel frattempo la concorrenza ha ristretto fortemente i ranghi della borghesia e ha lasciato tutti gli altri nei ranghi dei prolet. A questo punto basterà un nonnulla per farli cadere.